Category Archives: Guy Debord

IL CONCETTO DI MALATTIA

In quanto concetto, la malattia ricorda pertanto di non essere, come lo notava Michel Bounan, la semplice esistenza di un fattore patogeno esterno: «tutte le osservazioni dagli ultimi decenni lo hanno confermato senza eccezioni: ovunque siano riconosciuti una causa e … Continue reading

Posted in Critica Radicale, General, Guy Debord | Tagged , | Leave a comment

La vita è da guadagnare oltre

Non ripeteremo mai abbastanza che le attuali rivendicazioni del sindacalismo sono condannate alla sconfitta; più dalla povertà dei programmi che dalla divisione e dalla dipendenza dei suoi organismi riconosciuti. Non diremo mai abbastanza ai lavoratori sfruttati che si tratta delle … Continue reading

Posted in General, Guy Debord, Nautilus | Tagged , | Leave a comment

Critica della geografia urbana

Di tante storie a cui partecipiamo, con più o meno interesse, la ricerca frammentaria di un nuovo stile di vita resta il solo aspetto interessante. Va da sé il più grande distacco nei confronti di alcune discipline, estetiche o altre, … Continue reading

Posted in Critica Radicale, General, Guy Debord, Internazionale Sitazionista | Tagged , , , , | Leave a comment

La vita è da guadagnare oltre

Non ripeteremo mai abbastanza che le attuali rivendicazioni del sindacalismo sono condannate alla sconfitta; più dalla povertà dei programmi che dalla divisione e dalla dipendenza dei suoi organismi riconosciuti. Non diremo mai abbastanza ai lavoratori sfruttati che si tratta delle … Continue reading

Posted in Critica Radicale, Guy Debord, Internazionale Sitazionista | Tagged , | Leave a comment

Il ruolo di Potlatch

Poltatch era il titolo di un bollettino di informazione dell’Internazionale Lettrista, di cui da Parigi furono diffusi 29 numeri, tra il giugno 1954 e il novembre 1957. Strumento di propaganda in un periodo di transizione tra i tentativi d’avanguardia insufficienti … Continue reading

Posted in General, Guy Debord, Internazionale Sitazionista | Tagged , , | Leave a comment

Debord, Jorn e Albissola

Si sa che i situazionisti, per cominciare, volevano almeno costruire delle città, l’ambiente favorevole all’illimitato dispiegarsi di nuove passioni. Ma naturalmente non era facile; così che ci siamo trovati obbligati a fare molto di più. E, lungo questo cammino, parecchi … Continue reading

Posted in Guy Debord, Internazionale Sitazionista | Tagged , , , | Leave a comment

Flaneur o dello pscicogeografo

Secondo Walter Benjamin attraverso una immersione percettiva e sensoriale-emozionale nei percorsi cittadini, il “camminatore lento e vagabondo” ( il flaneur) è testimone di un incontro tra pensiero e città che porta a più intima conoscenza delle diverse dimensioni urbane. L’arte della “camminata … Continue reading

Posted in Critica Radicale, Guy Debord, Internazionale Sitazionista | Tagged , , , , , , | Leave a comment

Alexander Trocchi e il Sigma Project

Alexander Trocchi, a Parigi elaborò al fianco di Guy Debord e Jacqueline de Jong le tesi rivoluzionarie e i primi manifesti di quella che sarebbe presto diventata l’Internazionale Situazionista. Nelle riunioni semiclandestine sulla riva sinistra della Senna veniva predisposta la … Continue reading

Posted in Critica Radicale, Guy Debord, Internazionale Sitazionista | Tagged , | Leave a comment

Il cinema e la sua negazione

“La coscienza spettatrice, prigioniera di un universo appiattito, delimitato dallo schermo dello spettacolo, dietro il quale è stata deportata la sua vita, non conosce più se non gli interlocutori fittizi che la intrattengono unilateralmente sulla loro merce e sulla politica … Continue reading

Posted in General, Guy Debord, Internazionale Sitazionista | Tagged , , , | Leave a comment

Il détournement nella canzone e la rivoluzione

Questo sotto, il testo che accompagnava Pour en finir avec le travail,  un vinile uscito nel 1974 in Francia e concepito sulla base della pratica situazionista del détournement a cui collaborarono Debord e Vaneigem. A produrlo fu Jacques Le Glou, un personaggio … Continue reading

Posted in '68 e dintorni, Guy Debord, Internazionale Sitazionista, Musica, Raoul Vaneigem | Tagged , , , , , | Leave a comment